2° Workshop: COME VALORIZZARE LA BIODIVERSITA' ALIMENTARE DEL CECE NERO DI CASSANO

Cassano – Valorizzare, tutelare e diffondere la conoscenza e la coltivazione dei “ceci di Cassano”, leguminosa dalle antiche origini, coltivata sulla Murgia.

Nasce con questi obiettivi l’“Associazione per la tutela e valorizzazione dei ceci di Cassano” nella varietà ecotipo nero e rosso formata da produttori, contadini e appassionati delle tecniche di coltivazione della leguminosa che sempre più sta aprendosi a nuovi mercati e che ha bisogno di un supporto significativo anche in vista di un doveroso riconoscimento per la sua bio-diversità e tipicità territoriale. 

Utilizzato per secoli dai nostri progenitori murgiani, questa coltura è finita poi nel dimenticatoio intorno agli anni Sessanta del secolo scorso, da qualche anno riscoperto e coltivato con successo, cosa che si vuole ripetere con la varietà “rossa”, ancora agli inizi. La sua riconosciuta particolarità è di essere tondo e liscio, più grande di quelli che si vendono abitualmente e molto più digeribile e saporito.

Anche per questi motivi il 24 settembre dalle ore 17.30, presso l’Agriturismo “Murà” (provinciale Altamura – Cassano Vecchia), si è tenuto un workshop organizzato da “CeRTA” (Centri Regionali per le Tecnologie Agroalimentari), nell’ambito delle attività del SaVeGraINPuglia (Progetti Integrati per la Bio-Diversità), sul tema: “Come valorizzare la biodiversità alimentare del cece nero di Cassano” al quale hanno partecipato esperti, docenti universitari e ricercatori che hanno mostrato come la ricchezza della nostra Puglia sia, ancora una volta, da ricercare nel nostro passato, anche quello alimentare. 

L’incontro ha visto, fra gli altri, l’intervento di Eustachio Racano Presidente di “Ferventazione”, l’associazione cassanese che per prima ha scommesso sulla importanza del cece di Cassano ed ha iniziato a diffonderne valori e benefici, anche provvedendo a coltivarlo ed a farlo assaggiare in sagre e manifestazioni culinarie. 

L’incontro si è svolto sotto l’egida della Comunità Europea e della Regione Puglia e.

2° Workshop: COME VALORIZZARE LA BIODIVERSITA' ALIMENTARE DEL CECE NERO DI CASSANO

Torna alle nostre storie


Vuoi conoscere tutto il mondo Agorà? Contattaci!