Attualità e prospettive in Cardioncologia

È risaputo che l’apparato cardiovascolare risente, e talvolta in maniera critica, dei trattamenti antineoplastici. La tossicità cardiologica di alcuni farmaci (dalla antraciclline alle fluoropirimidine) può rappresentare un problema sia diretto sia indiretto perché non permette l’impiego di dosi efficaci dei farmaci.

Da poco è nata una disciplina specifica, la cardioncologia, che si presenta al mondo oncologico con un convegno tenutosi a Bari il 3-4 dicembre 2010.

Sono state presentate non solo le terapie utili da affiancare al trattamento antitumorale per limitare (o prevenire) i danni cardiologici, ma alcune metodiche atte a definire per ciascun malato il rischio potenziale di danno, così da adeguare la terapia medica e/o radioterapica.

Inoltre è stato anche sottolineato il ruolo in questo campo dei nuovi farmaci biologici dei quali non tutto è noto circa la tossicità tardiva sull’apparato cardiovascolare.

Dove e quando

Dal: 03 Dicembre 2010
Al: 04 Dicembre 2010
Presso: Istituto Tumori G. Paolo II
Località: Bari

Attualità e prospettive in Cardioncologia

Galleria


Torna alle nostre storie


Vuoi conoscere tutto il mondo Agorà? Contattaci!