Corso di psiconcologia: quando il medico parla all'anima

Tutta l’attività diagnostico-terapeutica del medico oncologo è finalizzata alla cura del paziente che è il suo centro e  punto di riferimento.

Il medico non solo deve parlare con il paziente ma, oggi, si pretende che il medico sappia parlare “bene” e sappia cercare la collaborazione del paziente. La persona malata di cancro è ferita nel corpo e nell’animo: il suo Io soffre per la ferita del fenotipo ma ancor di più per il “terremoto” che ha sconvolto il suo animo.

Parlare quindi è molto più complesso di quanto si pensi e per questo è necessario il contributo dello psico-oncologo. Questi non solo è capace di aiutare il malato a curare il proprio Io, ma può risultare utile anche per altri obiettivi: aiutare le donne a conciliarsi con la propria femminilità o attraverso la musica a placare le ansie e favorire l’accettazione delle terapie, che spesso provocano effetti collaterali molto seri.

Lo psiconcologo è parte importante nel team multidisciplinare.

Dove e quando

Dal: 16 Giugno 2006
Al: 17 Giugno 2006
Presso: Nicolaus Hotel
Località: Bari

Corso di psiconcologia: quando il medico parla all'anima

Torna alle nostre storie


Vuoi conoscere tutto il mondo Agorà? Contattaci!